Formazione

Il progetto di #sportdigitale

Il progetto di #sportdigitale, ideato da Alessandra Ortenzi, è costituito da una serie di percorsi formativi per il corretto utilizzo della Rete in ambito sportivo.

Nella giornata internazionale dello sport universitario, che si celebra oggi 20 settembre, non potevo non parlare di questo progetto che ha coinvolto anche #leregoledellarete.

Il progetto di #sportdigitale: di cosa si tratta

Si parte da un libro, Digital marketing nello sport (edito da Hoepli), scritto da Alessandra Ortenzi con il contributo del team di Sport Digitale.

Si prosegue, poi, con un tour in varie città italiane (e non solo) di workshop sul corretto utilizzo della Rete in ambito sportivo.

È proprio il caso di dire che quando #leregoledellarete incontrano lo sport diventano #sportdigitale.

Il progetto di #sportdigitale: i workshop

Il tour di #sportdigitale è partito lo scorso 14 settembre con la prima tappa a Latina e proseguirà nei prossimi mesi toccando varie città italiane (ecco l’elenco degli eventi).

In ogni incontro i rappresentanti della squadra di Sport Digitale trattano temi specifici relativi al digital marketing nello sport.

Gli argomenti sono i più vari.

Si spazia dal band journalism alla fotografia sportiva, dall’analisi dei vari tool alla media law, dalla comunicazione all’analisi di case history.

Il team è composto da professionisti della Rete, ciascuno con una specializzazione diversa, che contribuiscono ad offrire una formazione digital in ambito sportivo a 360°.

Digital marketing nello sport diventa quindi il “libro con la community attorno”.

Il progetto di #sportdigitale e #leregoledellarete

Ho accolto con piacere l’invito di Alessandra a prendere parte a questo progetto.

La mia passione per il calcio, complice una radicata tradizione di famiglia ora portata avanti dal mio quasi 12enne, mi ha portata a prendere coscienza dell’esigenza di una puntuale formazione sul corretto utilizzo della Rete anche in ambito sportivo.

Non parlo del tifoso che utilizza, nel bene e nel male, i social network per sostenere la propria squadra.

Mi riferisco agli addetti ai lavori, a coloro che si occupano della comunicazione e della presenza online di squadre e atleti.

E mi riferisco non solo alle piccole realtà, ma anche a chi opera ai massimi livelli.

Volete un esempio?

Vi ricordate della partita Napoli-Juventus dello scorso campionato e del tweet contro il presidente De Laurentis di Nicola Higuain?

Il fratello del Pipita non è un tifoso qualunque.

È il suo procuratore.

L’errore nel tweet (sia per il profilo erroneamente taggato, sia per il risultato della partita) è ancora online, nonostante il tweet sia stato cancellato dopo pochi minuti.

Sicuramente in questo caso c’è una componente emotiva che ha fatto twittare anzitempo, ma non credete che se Higuain avesse prestato attenzione alle dinamiche della Rete avrebbe atteso la fine della partita?

Conoscere le regole, non solo giuridiche, ma anche tecniche, della Rete, non smetterò mai di dirlo e di scriverlo, è il punto indispensabile per utilizzare in maniera corretta uno strumento, la Rete appunto, dalle infinite potenzialità.

 

 

LA SCHEDA DEL PROGETTO #SPORTDIGITALE

A chi è rivolto: società sportive, atleti, agenzie di stampa e procuratori sportivi
L’ideatrice:
Alessandra Ortenzi
Modalità operative:
Workshop e lezioni pratiche
Il team di #sportdigitale:
Alessandra Ortenzi, Alessandro Vezzoli, Bernardo Mannelli, Corinna Caccianiga, Federica De Stefani, Flavius Florin Harabor, Maria grazia Rosati, Monia Taglienti, Roberto Gerosa, Valentina Baldon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *